Turismo, fare coesione per lo sviluppo del territorio

di Giuseppe Bianca

Turismo è emozione. Questa è la “chiave” per una nuova economia turistica del territorio in cui un grande ruolo può essere svolto dalla coesione locale e dalle sue imprese eccellenti. Per la prima volta nella storia del turismo in Siracusa, le forze imprenditoriali del settore si metto insieme per sostenere a proprie cura spese lo sviluppo del turismo in Siracusa, con due importantissime iniziative. Pregevole il contributo operativo di Giuseppe Rosano, presidente di Noi Albergatori Siracusa, che è riuscito a consolidare l’obiettivo di far competere la “destinazione Siracusa” alla pari di Taormina, nei prossimi giorni la nostra città, in occasione dei festeggiamenti di Siracusa 2750, sarà interessata da due importanti appuntamenti.
Il primo incontro sarà realizzato stamane, mercoledì, con la presenza di venti Tour Operator Russi, i quali dopo la visita della nostra città, saranno ricevuti dall’imprenditoria turistica locale per finalizzare la collaborazione volta ad aumentare i numerosi turisti che soggiorneranno in Siracusa, grazie ai voli diretti che collegheranno Catania alle principali città russe, con voli diretti S7 Airlines da Mosca a Catania e con Alitalia con collegamento settimanale Catania-SanPietroburgo.
Il presidente di Noi Albergatori Siracusa, Giuseppe Rosano: «E’ un fatto epocale veramente, perché per la prima volta le imprenditorie del settore turistico siracusano si sono compattati per cercare di dare veramente una svolta al turismo di Siracusa, e questo sta accadendo grazie alla collaborazione dei ristoratori e delle guide turistiche, insieme stiamo definendo dei progetti e delle idee proprio a favore di Siracusa, e vi voglio anticipare che oggi, mercoledi, ci saranno 20 tour operator dei più qualificati per la commercializzazione russa che saranno nostri ospiti, saranno ospiti degli alberghi, dei ristoranti, e ci saranno le guide turistiche che opereranno a loro favore, quindi ecco perché è un fatto storico di cui dobbiamo dare un segno storico di cui dobbiamo dare un segno di cambio di cultura e di mentalità che deve avvenire all’interno della nostra città, perché Siracusa dev’essere compatta, soprattutto in occasione di questo festeggiamento che quest’anno ci vede impegnati nei 2750 anni della fondazione di Siracusa.
Entusiasta dell’iniziativa Giuseppe Lo Manto rappresentate del consorzio Demetra ristoratori di Siracusa: “Ringrazio il presidente Rosano per averci invitati e questa sinergia che ci aiuta a portare qualcosa avanti in questo territorio bellissimo, insieme al presidente delle guide turistiche ci siamo riuniti per portare questi progetti richiesti da Rosano”.
“Ce ne vorrebbero dieci di Rosano per portare avanti lo sviluppo turistico a Siracusa - afferma Carlo Castello, presidente delle guide turistiche di Siracusa -, se soltanto facendo squadra si possono raggiungere dei risultati, noi ci stiamo tentando. Il turismo sta cambiando, Siracusa sta cambiando, e gli imprenditori stanno cambiano, e questa ne è la dimostrazione, dobbiamo fare squadra, fare rete e, i risultati verranno da soli”.
Nell’iniziativa è previsto un secondo appuntamento, il soggiorno di dodici giornalisti della maggiori testate della carta stampata e dei network marocchini, i quali hanno mostrato il vivo interesse di approfondire la conoscenza delle bellezze archeologiche, artistiche e culturali della nostra città. Il programma prevede: il 31 marzo soggiorno presso I Monasteri Golf Resort; cena in un ristorante tipico e visita notturna di Ortigia; il primo aprile i giornalisti saranno accolti a Palazzo Vermexio dall’assessore Francesco Italia e dai rispettivi presidenti degli albergatori, ristoratori e guide turistiche; visita guidata del Parco archeologico della Neapolis, Ortigia, con Cattedrale, chiesa di Santa Lucia e il dipinto del Caravaggio. Piazza Archimede, e Fonte Aretusa; Lunch al Grand Hotel Minareto. I giornalisti raggiungeranno l’albergo a mezzo di imbarcazioni, messi a disposizione dallo stesso albergo al fine di far godere ai giornalisti la piacevole traversata del porto grande. Anche per il nascente mercato turistico marocchino, è stato istituito un volo diretto Casablanca-Catania.
I partner fautori dello specifico progetto, che mira a incrementare un numero consistente di viaggiatori di fascia medio, alta-alta, sono: “SAC- Aeroporti Catania, Apt di Catania, Airarabia, “Alizee Travel”, Di Mauro T.O., Associazione Albergatori Taormina e Noi Albergatori Siracusa.
E’ da rilevare la coesione e la lungimiranza dimostrata degli operatori turisti locali che, per la prima volta, nella storia del turismo siracusano, con sinergica professionalità hanno messo in campo le proprie energie, competenze e risorse economiche per acquisire nuovi mercati ponendosi quale obiettivo di ampliare, attraverso un flusso sempre più numeroso di visitatori in soggiorno, lo sviluppo turistico della nostra città.

Pubblica su Facebook