Turismo, delegazione marocchina incantata

E’ bastato un breve soggiorno per dare le giuste indicazioni ai giornalisti delle più importanti testate della carta stampata e delle TV nazionali marocchini, che sono ripartiti per Casablanca manifestando un grande interesse per il patrimonio archeologico, artistico e culturale, che rappresenta il tratto distintivo della offerta turistica di Siracusa.
Un lodevole apprezzamento è stato espresso per l’accoglienza ricevuta e per le specialità gastronomiche preparate con amore da Rosario Messina. La delegazione è stata accolta in Piazza duomo dall’assessore alla Cultura Francesco Italia, e da tutta l’imprenditoria turistica cittadina, composta dal Presidente di Noi Albergatori Siracusa Giuseppe Rosano, che è stato il promotore della venuta in Siracusa della delegazione dei giornalisti e dei tour operator marocchini, dal presidente de ristoratori Peppe Lo Manto e da Carlo Castello, presidente delle guide turistiche, il quale ha voluto personalmente farsi carico di guidare i reporter alla scoperta di Siracusa.
Giuseppe Rosano, nel ritenersi soddisfatto del successo ottenuto, è stato fra l’altro invitato, con Carlo Castello, a Casablanca dal 9 al 13 maggio per rafforzare con i tour operator marocchini rapporti di collaborazione già a partire da quest’anno con l’obiettivo di dirottare su Siracusa parte del considerevole segmento di mercato, circa trentacinquemila presenze turistiche marocchine, che lo scorso anno hanno soggiornato in Turchia.
I problemi socio-politico che a tutt’oggi gravitano in Turchia presentano ottime possibilità per acquisire a breve-medio, grazie al volo diretto Casablanca-Ctania, un crescente numero di turisti marocchini con soggiorni di minimo 3/4 notti, a testimonianza della necessità per la nostra città di intraprendere una politica di promozione e commercializzazione che sia in grado di prolungare la permanenza media (che al momento si assesta sulla media di 1,8 giorni), e le opportunità di spesa da parte degli stessi turisti per apportare un sostanziale contributo all’economia siracusana.
Stesso successo è stato riscontrato la scorsa settimana quando Rosano ha accolto a Siracusa venti dei più qualificati tour operator russi, anch’essi assai interessati alla nostra città e con i quali sono stati avviati produttivi rapporti di collaborazione per incrementare i flussi turistici dalla Russia, grazie ai due nuovi voli diretti con S7 Airlines, da Mosca a Catania e con Alitalia con collegamento settimanale Catania-SanPietroburgo.
Nei prossimi giorni Rosano convocherà tutti i rappresentanti dell’imprenditoria turistica siracusana: albergatori, ristoratori, guide turistiche, tassisti e commercianti con l’obiettivo di fortificare la già avviata compattezza tra le varie anime che compongono l’offerta turistica della “destinazione Siracusa” e nel contempo di indirizzare con vitale sinergia investimenti per una mirata commercializzazione sui paesi anche extra europei, in primis il mercato cinese che nel biennio 2015/2016 ha fatto registrare in Italia un incremento di oltre 1,5 milioni di presenze. Altra attenzione sarà posta sul mercato scandinavo, il quale ha palesato un interesse particolare per coniugare i valori del patrimonio culturale con quelli ambientali e paesaggistici del nostro territorio.

Pubblica su Facebook