Stasera si leverà il sipario su un frizzante «Paladino»

Oggi alle ore 19 avrà luogo, ad ingresso libero, la 47° edizione del “Premio Internazionale Sicilia – Il Paladino” presso il salone delle feste del Jolly Hotel di corso Gelone.
Come è consuetudine di questa nobile Istituzione, il programma prevede uno spettacolo di cabaret, operetta, lirica, prosa, musica leggera.
Il Premio, istituito da Aldo Formosa nel 1970, vanta la maggiore longevità nel Territorio, a parte le Rappresentazioni Classiche. Ogni anno, infatti, l’organizzazione del Premio riesce ad andare in scena portando a Siracusa eminenti Personaggi, italiani e stranieri, del mondo dello spettacolo, della cultura, della socialità, dello sport, della scienza.
L’Albo d’oro del Premio è ricco di nomi prestigiosi. Solo per fare qualche esempio brevemente, citeremo WF, Unicef, Greenpeace, Amnesty International, Medici senza Frontiere, Quartetto “R. Korsakov” di San Pietroburgo, Frecce Tricolori, Croce Rossa Italiana, Arma dei Carabinieri, ed altre Istituzioni.
Nel campo del teatro di prosa primeggiano, come esempio, i nomi del nostro concittadino Salvo Randone, di Giorgio Albertazzi, di Lydia Alfonsi, e poi Tuti Ferro, Arnoldo, Foà, Leo Gullotta, Sebastiano Lo Monaco, Alrnaldo Ninchi, Tuccio Musumeci, ed uno stuolo di altri attori famosi.
Per il cabaret: Oreste Lionello, Ale e Franz, Zelig, Ficarra e Picone, Teo Teocoli, Gino Astorina, ed altri.
Per la narrativa: Leonardo Sciascia, Gesualdo Bufalino, Giuseppe Fava, Simona Lo Iacono, Pino Caruso, ed altri.
Per la musica leggera Bruno Lauzi, Fausto Cigliano, Quartetto Cetra, Carlo Alberto Rossi, Gino Latilla…
Per la commedia musicale: Gino Bramieri, Enrico Montesano. Per la televisione: Pippo Baudo, Anna Valle. Per il concertismo; Severino Gazzelloni, Corrado e Antonio Greco, Orazio Sciortino, Francesco Drago, Ede Ivan…
Per la Magistratura: Severino Santiapichi. Per l’avvocatura: Ettore Randazzo. Per il doppiaggio: Ferruccio Amendola, Tonino Accolla. Per la lirica Elena Obraztova, Desire Rancatore, Luz del Alba Rubio Giovanna Collica, Marcello Giordani, Noemi Muschetti, Lino Puglisi.
Per l’operetta: Mirella Furnari. Per l’archeologia: Giuseppe Voza. Per la cultura: Sebastiano Burgaretta, Istituto Int. del Papiro, Società Dante Alighieri, Demetrio Vittorini, Carmela Pace…
Per la critica d’arte: Vittorio Sgarbi. Per la pittura: Salvatore Fiume, Paolo Morando, Giorgio Orefice, Vittorio Lucca…
Per l’attività teatrale: Maria Teresa D’Andrea, Tatiana Alescio, Gioacchino Lentini, Renzo Monforte, Dora Peluso, Pippo Bianca, Aldo Spitaleri…
Per il giornalismo: Mario Francese (alla memoria), Tony Zermo, Salvatore Scalia, ecc. Speciale “Avventura”: Ambrogio Fogar. Per benemerenza culturali: Gioia Pace, Enzo Papa, Anselmo Madeddu…
Per lo sport: Aspet Team Giants (Attività disabili), Ortigia pallamano maschile (Campione d’Italia under 16), Basket femminile Priolo (Campione d’Italia 1989 e 1999, Campione d’Europa 1989), C.C. Ortigia, Canoa Polo KST, Ortigia pallamano maschile (Campione d’Italia 1987 – 1988 – 1989) Sandro Campagna (Allenatore nazionale azzurro pallanuoto)…
Collaborazione artistiche: Teatro Dusiano Roma, Teatro “P. Neruda” Nimes Francia, Teatro Manoel Malta, Teatro Stabile Catania, Compagnia “A. Ninchi”.

Pubblica su Facebook