Sicurezza urbana, mettere in funzione le telecamere di sorveglianza in tutti i comuni siciliani

Coltraro proporrà un intervento all’Ars per rafforzare l’azione deterrente contro gli episodi di micro-criminalità sempre più diffusi nei comuni dell’isola.
“In una società che protende all’aggressione, alla violenza e purtroppo alla devianza, la videosorveglianza urbana costituisce un deterrente per i malintenzionati e uno strumento di sicurezza e garanzia per i cittadini, pertanto chiederò all’Assemblea Siciliana di predisporre interventi, anche economici, che favoriscano l’installazione di idonei impianti nei comuni che ne sono sprovvisti e la messa in funzione in quelli che li hanno predisposti e mai messi a regime”. La proposta è di Giambattista Coltraro, anche alla luce degli episodi di vandalismo spicciolo e micro-criminalità verificatisi in provincia di Siracusa, come la recente intrusione nella sede della Camera del lavoro di Lentini o in una scuola di Sortino o nei giardinetti pubblici di diverse aree.
“ La crisi economica – continua il deputato- purtroppo sta facendo incrementare la microcriminalità anche in quei centri che fino ad oggi sono stati più o meno “tranquilli” e la gente ha bisogno di rassicurazioni. Con le opportune tutele della privacy avere un “occhio” seppur elettronico amico che ci guardi le spalle è meglio”.

Pubblica su Facebook