Riforma settore autoriparazioni, scatta la proroga per la figura dei meccatronici

“La proroga che allunga di ulteriori 5 anni i tempi di attuazione della riforma del settore autoriparazione del 2013, introducendo la figura dei meccatronici, ci lascia molto soddisfatti”.
A parlare è Domenico Messina, portavoce provinciale di CNA Siracusa per le professioni legate al settore dell’autoriparazione, commentando l’emendamento approvato alla Legge di Stabilità 2018.
“A causa dei profondi cambiamenti nella tecnologia delle automobili – ricorda Messina – nel 2013 si è resa necessaria una riforma del settore, suddiviso fino ad allora nelle canoniche quattro professioni e cioè meccanico, elettrauto, gommista e carrozziere.
Il termine per l’adeguamento alla nuova figura del meccatronico – prosegue il portavoce provinciale – sarebbe scaduto nell’ormai imminente 5 gennaio 2018, obbligando chiunque non si fosse ancora adeguato alla riforma a frequentare un corso di formazione di 40 ore”.
“Grazie a questa proroga – spiega ancora Susi Griso, coordinatrice provinciale delle professioni legate all’autoriparazione – viene sancito un riconoscimento oggettivo, figlio di una situazione di fatto che in questi 5 anni ha portato gli autoriparatori ad accumulare esperienza e professionalità al servizio della sicurezza degli utenti. Questi ulteriori 5 anni – conclude Susi Griso – serviranno a professionalizzare ulteriormente il settore per affrontare le nuove sfide del mercato, come ad esempio le auto ibride”.

Pubblica su Facebook