Rientrata l’emergenza per un impianto dell’Ias

Un breve black out nello scorso weekend l’emergenza nella zona industriale a causa di un problema che si è verificato a uno degli impianti del depuratore biologico Ias di Priolo. Una situazione che è stata risolta con l’intervento dei tecnici dell’Ias che hanno ripristinato in breve tempo il corretto funzionamento dell’impianto. L’allerta ha riguardato tutte le imprese del petrolchimico che smaltiscono i liquami nel depuratore biologico; tutte erano pronte a fare scattare il protocollo per la salvaguardia dell’ambiente.
L’inconveniente tecnico ha messo a nudo i problemi legati alla vetustà degli impianti dell’Ias.
“Anche da questo punto di vista – incalza Giuseppe D’Aquila, segretario della Filctem – la politica non solo deve intervenire ma deve trovare le condizioni per un confronto pratico al fine di trovare la strada degli investimenti necessari per evitare questo tipo di emergenze, mantenere la vocazione di carattere industriale dell’Ias mantenendo la proprietà pubblica. Bisogna evitare, infatti, che vi sia la figura del controllore-controllato ed è per questo che serve un confronto col nuovo governo regionale”.

Pubblica su Facebook