Polstrada intensifica i controlli del trasporto di alimenti

Al via in occasione dell’avvicinarsi delle festività natalizie e di capodanno la Polizia stradale intensifica i controlli del trasporto di sostanze alimentari in vista dei cenoni.
Per soddisfare questo aumento della domanda nel settore alimentare avviene conseguentemente un incremento nel trasporto di merci commestibili destinate in prima battuta agli esercizi commerciali interessati e da ultimo ai tavoli dei consumatori.
A questo proposito la Polizia Stradale anche quest’anno come nei precedenti ha intensificato i controlli sulle condizioni del trasporto di sostanze alimentari lungo la rete stradale di competenza.
Nell’ambito di questa attività di controllo le pattuglie della Polstrada hanno già rinvenuto delle irregolarità nel trasporto di questo tipo di merce per quanto attiene il rispetto delle condizioni igieniche. Irregolarità che sono state sanzionate.
In particolare nei giorni scorsi è stato fermato un furgone isotermico trasportante carne macellata. Da un controllo accurato da parte degli agenti sono emerse diverse anomalie nella modalità di trasporto.
Gli operatori hanno accertato che dentro l’autocarro sottoposto al controllo venivano trasportate mezzene (parti di animali suini e bovini macellate) regolarmente appese ed hanno rinvenuto sacchi in plastica trasparenti chiusi, contenenti frattaglie, collocati sul pavimento del furgone. In tal modo il sangue delle mezzene appese gocciolava sui sacchi sottostanti. Il conducente è stato contravvenzionato, perché è obbligo di legge che le frattaglie vengano trasportate dentro contenitori facilmente pulibili e non riposte sotto le parti appese degli animali macellati.
In un altro controllo è stato accertato che un autocarro trasportava polli confezionati conservati in celle ad una temperatura non in regola con le disposizioni vigenti. Infatti la temperatura del frigo segnava 11 gradi, mentre è obbligatorio trasportare questa merce alimentare conservata a temperature non al di sopra dei 3 gradi centigradi.
Inoltre nella stessa cella frigorifera è stato rinvenuto che il pollame era appoggiato su pedane di legno in modo da non impedire la possibile contaminazione della merce, che era destinata agli ignari consumatori.
Gli agenti hanno richiesto l’intervento dei medici dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa per le verifiche. Il conducente era sprovvisto del necessario attestato di alimentarista. Nei confronti del titolare della ditta che effettuava il trasporto sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 6.000 euro. In prossimità delle feste i servizi di controllo sopra indicati saranno ulteriormente intensificati.

Pubblica su Facebook