Port authority: “rimpalli” Augusta-Catania “Il problema è solo una spartizione di poltrone?”

Augusta o Catania? Catania o Augusta? Questi “rimpalli” di gestione della Port Authority non piacciono a Stefano Munafò, segretario generale territoriale della Uil, che è tornato sulla questione, più volte sottoposta anche con manifestazioni unitarie e tavole rotonde ad hoc con istituzioni, deputazione siracusana regionale e nazionale e interrogazioni parlamentarie.
“Ma sembra che non interessi alcuno la vicenda – ancora Munafò – perché a distanza di un mese dall’ultimo incontro durante il quale era stato rassicurato che si sarebbe venuti a capo della vicenda, siamo ancora qua: a leggere di rimpalli e situazioni senza una soluzione perché evidentemente ad Assoporto, al sindaco di Augusta e alla deputazione siracusana la questione non sta realmente a cuore. Si pensa solo a come spartirsi le poltrone o il potere. Ma allora perché ci hanno chiamato in causa? A cosa serviva l’intervento delle organizzazioni sindacali se poi si decide di non decidere? La Uil ha sempre ribadito la propria posizione: la sede deve essere Augusta, per tutte le considerazioni fatte in passato sul movimento che caratterizza quest’area e la sua posizione strategica. Ma risposte ancora non ne abbiamo”.

Pubblica su Facebook