La giustizia bussa dopo 10 anni. Carabinieri arrestano 4 lentinesi

Un vecchio adagio dice: “la giustizia arriva, tardi, ma arriva”, così è stato per quattro pregiudicati lentinesi, i militari dell’Arma sono piombati alle prime luci dell’alba di ieri nelle loro abitazioni per notificare loro il provvedimento cautelare in carcere. Sono stati prelevati, quindi, dalle loro abitazioni Arturo Tomasello di 35 anni, Ivan Tomasello di 31, Antonino Rapisardi di 75, Andrea Rapisardi di 38, tutti già noti agli ambienti giudiziari per precedenti di poco conto. A distanza di 10 anni dai fatti, i carabinieri della stazione di Lentini hanno puntato l’attenzione su un episodio di violenza ai danni di un anziano. Le manette sono scattate ai polsi di 4 lentinesi, che pensavano di averla fatta franca senza, però, fare i conti con la perseveranza degli investigatori che hanno chiuso il cerchio malgrado a così grande distanza di tempo, assicurando alla giustizia i presunti responsabili di quell’episodio.
A carico dei quattro indagati, gli inquirenti ritengono di avere raccolto precisi e concordanti elementi di prova raccolti nel tempo dai militari della Stazione Carabinieri di Lentini, che hanno permesso di evidenziare un quadro accusatorio idoneo a sostenere, inconfutabilmente, la loro colpevolezza in ordine ai reati di lesioni personali, furto in abitazione e tentata estorsione ai danni di un pensionato del luogo. Nella fattispecie, nell’anno 2007, in Lentini, i predetti si introducevano all’interno di un fondo in uso alla vittima e, dopo aver danneggiato con un trattore ivi parcheggiato il cancello di ingresso del garage, asportavano due motoseghe, pretendendo altresì dallo stesso, dopo averlo percosso, la somma di euro 2.000 quale corrispettivo di una compravendita mai verificatasi. L’autorità giudiziaria di Siracusa, quindi, emetteva nei confronti dei medesimi un provvedimento cautelare da eseguire presso la casa circondariale di Brucoli.

Pubblica su Facebook