Il Siracusa sfata il tabù campo e rinsalda il quanto posto

Gli azzurri riescono a sfatare l’incognita del campo De Simone che nelle ultime gare hanno racimolato pochi punti. Ieri notte con il triplice fischio al Nicola De Simone, il Siracusa conquista l'intera posta in palio nel confronto con il Catanzaro. Tino Parisi è autore di una bellissima doppietta che vale i tre punti. Calabresi agguerriti fino alla fine, sono rientrati in gol con Falcone ma senza riuscire però a completare la rimonta. A fine gara tanti appluasi da parte del pubblico di casa per la formazione di Paolo Bianco, che ha messo molto impegno per vincere la sfida. Oltre ottanta minuti di gioco tra Siracusa e Catanzaro, col risultato fermo sul due a uno per i padroni i casa. E’ accaduto quasi tutto nel secondo tempo, con gli azzurri che hanno trovato la via del raddoppio al cinquantunesimo con un gol di Parisi (doppietta per lui). Il numero 15 del Siracusa è stato bravissimo ad impattare di testa su un cross partito da un compagno piazzato sulla corsia sinistra. I calabresi ritornano in gara dopo aver rischiato il tris, sempre su una giocata di Parisi. A riaccendere le speranze è Falcone, bravo ad insaccare un bel pallone al settantaseiesimo. Finale tutto da vivere a Siracusa.
Nel primo tempo succede di tuttto con il Siracusa che trova il vantaggio uno a zero sul Catanzaro, quando siamo giunti quasi al quarantesimo minuto del primo tempo. Punteggio sbloccato attorno al quarto d'ora, con Parisi che concretizza l'assist perfetto di Mancino. Al ventunesimo chance per Catania, che non trova la porta sul lancio ben calibrato di un compagno. Alla mezzora il Catanzaro si rende pericoloso con Sirri, il cui tiro viene bloccato a terra da Tomei. Partita intensa al De Simone, dove sta andando in scena un match combattuto. Il Catanzaro rischia su un'accelereazione di Mangiacasale, che sfugge sulla destra e mette dentro l'area, trovando la respinta della difesa.

Pubblica su Facebook