Ias pubblica il bando per smaltire 4mila tonnellate di fanghi

L’Ias, la società che gestisce il depuratore biologico consortile di Priolo, ha pubblicato il bando per l’appalto relativo all’affidamento del servizio di carico, trasporto e conferimento negli impianti autorizzati di 4mila 500 tonnellate di fanghi di produzione dell’impianto di depurazione. La società ha deciso di disporre della forma d’appalto criterio del prezzo più basso. Il costo del servizio è stato fissato in 245 euro per tonnellata di rifiuti oltre a 5 euro per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso. L’importo complessivo dell’appalto è, quindi, di un milione 125mila euro, la cui spesa è prevista nel budget dell’Ias. L’appalto avrà la durata di un anno con la facoltà alla committente di affidare l’appalto per un ulteriore anno per un ammontare identico. Comunque sia, l’appalto del servizio di smaltimento dei fanghi dell’Ias gestivo di 4mila 500 tonnellate di fanghi. Per partecipare alla gara, gli operatori economici devono fare pervenire il plico contenente l’offerta entro il 4 dicembre. Proprio in quella giornata avverrà l’apertura dei plichi e quindi la celebrazione della gara d’appalto. Sempre in tema di appalti, la stessa Ias ha bandito un’altra gara per la fornitura di 4mila 500 tonnellate di acido solforico per il trattamento dei fanghi di depurazione. L’importo a base d’asta è di 675mila euro per un periodo di 12 mesi.

Pubblica su Facebook