Fermato un ufficiale delle fiamme gialle

Ad un ufficiale delle fiamme gialle in servizio da qualche anno a Siracusa è stato notificato il provvedimento di custodia cautelare in carcere.
Il tenente colonnello Massimo Nicchiniello è una delle 16 persone indagate nell’ambito della inchiesta Mose della Procura di Venezia legata alla concessione di denaro, doni in cambio di sconti nelle sanzioni per evasioni fiscali.
Ieri, infatti, il Nucleo di Polizia Tributaria di Venezia ha dato esecuzione a 14 ordinanze di custodia cautelare in carcere e due agli arresti domiciliari, emesse dal GIP presso il Tribunale di Venezia, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 6 imprenditori (di cui due domiciliari), 3 funzionari dell’Agenzia delle Entrate, 2 commercialisti, 2 ufficiali della Guardia di finanza, un appartenente alla Commissione Tributaria Regionale per il Veneto e 2 dirigenti di un’azienda assicuratrice, coinvolti con diversi ruoli in fatti di corruzione commessi al fine di sgonfiare gli importi delle imposte da pagare da parte di imprese già sottoposte a verifiche fiscali.
L’ufficiale è accusato di reati commessi quando era in servizio a Udine.

Pubblica su Facebook