Comune e Caritas Rinnovato protocollo «Housing first» per i disagi abitativi

Il Comune e la Caritas Diocesana hanno rinnovato anche per il 2018 il protocollo d'intesa per sviluppare nuove pratiche e servizi finalizzati a favorire l'inclusione sociale di persone svantaggiate con particolare riferimento ai disagi abitativi. Al progetto di “Housing first” denominato “La casa prima di tutto” si potrà partecipare attraverso la presentazione di un'istanza disponibile presso l'apposito sportello di ascolto che sarà aperto nella sede della parrocchia di San Metodio, e che sarà operativo il martedì ed il giovedì dalle 16.30 alle 17.45.
L'iter procedurale prevede un colloquio tra il richiedente ed un assistente sociale, cui seguirà una relazione tecnica che, se accolta, sarà trasmessa dalla Caritas all'ufficio Politiche abitative del Comune. La documentazione richiesta prevede, tra l'altro, l'attestazione Isee, copia del contratto di locazione registrato o del provvedimento di sfratto, l'autocertificazione dettagliata della condizione di disagio economico/sociale in campo abitativo.
Per ogni altro informazione gli interessati possono contattare la Caritas attraverso i social, via mail ad .(JavaScript must be enabled to view this email address), o telefonicamente al 328/5326700.

Pubblica su Facebook