Canicattini Bagni votato il primo Bilancio partecipativo

Il progetto “Canicattini: Città del Palio di Sicilia”, presentato dal Comitato dei Quartieri (in rappre-sentanza degli otto Quartieri nel quale è divisa la città: Balatazza, Matrice, Pizzumuru, Priuolu, San Giovanni, Santuzzu, Vadduni, Vigna ri Serrantinu) e redatto con l’Associazione Aditus in rupe, è il vincitore della valutazione fatta dai cittadini per la prima esperienza di Bilancio Partecipativo attivata dal Comune di Canicattini Bagni. L’incontro pubblico che ha visto, venerdì scorso un’aula consiliare gremita, in particolare di giova-ni, alla presenza del indaco Marilena Miceli, di tutta la giunta, e dei rappresentanti del consiglio comunale, tra questi presenti i Capigruppo di maggioranza e minoranza e la dirigente del primo Set-tore, Adriana Greco, ha così scelto, nella fase di valutazione riservata ai cittadini, come previsto dal regolamento del Bilancio partecipativo votato da tutto il Consiglio comunale nel settembre scorso, tra i 6 progetti presentati, ammessi e pubblicati sul sito del Comune, per questa prima esperienza di Bilancio partecipativo del Comune di Canicattini Bagni. Ad aprire i lavori è stato il Sindaco Miceli, ringraziando i presenti per la partecipazione, ma soprattutto quanti, tra Associazioni, gruppi e singoli cittadini hanno presentato i progetti di interesse col-lettivo nelle aree individuate, quelle relative alle Attività culturali, del Turismo e delle Politiche sociali, nonostante i tempi ristretti dovuti all’incertezza del riparto e dei trasferimenti finanziari.
da parte della Regione ai Comuni, per la quota corrente, con la quale si calcola la somma del 2% da mettere a disposizione del Bilancio Partecipativo, che per questo primo anno l’Amministrazione ha individuato in 14.500 euro, ben oltre il 2%.

Pubblica su Facebook